I Viaggi Di Roby

MOSTRA DI VENEZIA - La musica delle Giornate degli Autori


Alle Venice Nights con le musiche di Francesco De Gregori, Lucio Dalla, Antony Hegarty, Canio Loguercio, Vinicio Capossela, Tętes de Bois e Joana Preiss


MOSTRA DI VENEZIA - La musica delle Giornate degli Autori
E’ ormai una tradizione alle Giornate degli Autori: la musica da anni č protagonista e anche questa volta non fa eccezione. Che siano a Venezia per accompagnare i loro film, che vengano a suonare dando alla Casa degli Autori e alle Venice Nights della Pagoda un carattere inconfondibile e giovane, che siano protagonisti sullo schermo e sotto le stelle del lido, i musicisti che saranno alle Giornate degli Autori quest’anno sono numerosi e importanti.

Si comincia il 30 agosto in onore di Lucio Dalla e delle sue musiche per l’attesissimo “Pinocchio” di Enzo D’Alo. Altra colonna sonora degna di nota quella di “Bob Wilson’s life and death of Marina Abramovic”: anima ed essenza del film le musiche del cantante e compositore Antony Hegarty. Il primo settembre sarŕ la volta del cantautore lucano Canio Loguercio, accompagnato da Silvana Matarazzo e dal jazzista Rocco de Rosa, alle Venice Nights per “Le cose belle” di Agostino Ferrente e Giovanni Piperno.

Una giornata importante anche quella del 5 settembre: nel pomeriggio Vinicio Capossela sarŕ ospite della Casa degli Autori – la Pagoda con il regista Andrea Segre per presentare al pubblico il loro nuovo progetto artistico. Animerŕ la serata il gruppo romano Tętes de Bois - famoso per i suoi concerti ecosostenibili (alimentati dalle “poderose pedalate” degli spettatori!) – autore della colonna sonora del film di Filippo Vendemmiati “Non mi avete convinto”.

Dalla musica “Corsara” di Diabolo, che accompagnerŕ le immagini del film “Vers Madrid” - il 2 settembre - alla cantautrice Joana Preiss, presente alle Giornate degli Autori il 3 con il cortometraggio “Terra 1,2,3 e 4” del regista Tonino De Bernardi, fino all’inatteso duo Scillitani/Rumiz che chiuderŕ in bellezza le Venice Nights la sera di sabato 8: un musicista con la passione della regia e uno scrittore con la passione della musica.

Ma una citazione a parte spetta di diritto al “principe”, a Francesco De Gregori, che sarŕ a Venezia il 7 settembre per raccontare le sue “Finestre rotte” diretto da Stefano Pistolini. Un’occasione unica per incontrare un artista unico.

Appuntamento tutte le sere alle Venice Nights della Pagoda (di fronte all’hotel des Bains), dalle 21.30. Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.

26/08/2012, 14:20