I Viaggi Di Roby

Omaggio a Theo Angelopoul​os al Cinema Trevi di Roma


Omaggio a Theo Angelopoul​os al Cinema Trevi di Roma
Sabato 7 aprile 2012 la Cineteca Nazionale vuole ricordare Theo Angelopoulos, uno dei più provocatori e intransigenti maestri del cinema europeo che se ne è andato così tragicamente e improvvisamente nella giornata del 24 gennaio, investito da una moto in una località del Pireo, mentre attraversava una strada. Si trovava in quella località perché stava girando il nuovo film "The Other Sea", coproduzione italiana, greca e turca, interpretato da Toni Servillo.

Nato ad Atene nel 1935, laureatosi in legge, nel 1962 si trasferisce a Parigi per studiare cinema. A 33 anni dirige il cortometraggio "La trasmissione" (1968) che ottiene buoni consensi, mentre il suo lungometraggio d’esordio, "Ricostruzione di un delitto", ottiene la menzione speciale al Festival di Berlino. Ma è il film che è riuscito a stregare tutti è stato "La recita" (1975), opera di quattro ore, in cui l’autore raccontò la storia della Grecia dagli anni Trenta ai Settanta. Altri suoi film che resteranno memorabili sono "Paesaggio nella nebbia" (1988, Leone d’argento alla Mostra di Venezia), "Lo sguardo di Ulisse" (1995, Gran Premio della Giuria a Cannes) e "L’eternità è un giorno" (1998, Palma d’oro a Cannes). Senza scordare "Il passo sospeso della cicogna" (1991, con Marcello Mastroianni e Jeanne Moreau) e "La polvere del tempo" (2008, con Willem Dafoe, Bruno Ganz e Michel Piccoli). Nella sua filmografia l’autore Angelopoulos non è mai sceso a compromessi, mantenendo quell’etica dello sguardo, ovvero piani sequenza atti a registrare le realtà interiori della Storia. Sull’ultimo film che stava girando ha dichiarato: "Il XX secolo ha creato una speranza di cambiamento, ma adesso il sogno è svanito e ci troviamo a vivere in un vuoto che le nuove generazioni dovranno riempire di contenuti".

04/04/2012, 13:38