I viaggi di Roby
Cinema Aquila

Alla Cineteca di Bologna il rarissimo "Femmes Femmes" di Paul
Vecchiali, che impression Pasolini a Venezia nel 1974


Sono ancora commosso, sconvolto, faccio fatica a parlare perch, confesso, mi successo raramente di vedere in questi ultimi anni un film cos bello e cos commovente. la voce di Pier Paolo Pasolini, per chi lha potuta ascoltare a Venezia, nel 1974, subito dopo la proiezione un film mai uscito in Italia, oggi rarissimo, diretto dal regista corso Paul Vecchiali.
Parliamo di "Femmes, femmes" e dellinfluenza che questo film ebbe sullultima fatica pasoliniana, "Sal o le 120 giornate di Sodoma", realizzato da PPP immediatamente dopo e per il quale scelse le due attrici protagoniste della pellicola di Vecchiali, Hlne Surgre e Sonia Saviange.
Ma non si ferma qui lomaggio pasoliniano a "Femmes, femmes": ne scrisse, esaltandolo, sulla Nouvelle Revue Franaise, e soprattutto scelse un intero dialogo che cit nel suo Sal.

La Cineteca di Bologna, che dedica lintero mese di marzo al Cinema eretico di Pier Paolo Pasolini questo il titolo della retrospettiva creata per i novantanni dalla nascita di PPP , recupera il capolavoro misconosciuto di Paul Vecchiali, costruendogli attorno la giornata di gioved 22 marzo 2012: alle ore 17.30 al Cinema Lumire (via Azzo Gardino, 65), apre il programma "Sal o le 120 giornate di Sodoma" (presentato dallitalianista Marco Antonio Bazzocchi), seguito dallultima intervista rilasciata da Pasolini, due giorni prima della morte, il 31 ottobre 1975, alla televisione francese.
Alle ore 22.30, quindi, "Femmes, femmes" di Paul Vecchiali, in versione originale francese con sottotitoli italiani, presentato da Stefano Casi.

21/03/2012, 12:27

Video del giorno