Sudestival 2020

Nuove anticipazioni dal festival "Da Sodoma a Hollywood"


Nuove anticipazioni dal festival
Sono circa 140 i film presentati alla 27a edizione del Torino GLBT Film Festival in rappresentanza di 35 nazioni. A fare la parte del leone, quest'anno, sono gli Stati Uniti con 33 pellicole (film, corti e documentari). Tra gli europei: 10 titoli provenienti dalla Germania e dal Regno Unito, 8 dalla Francia e 5 dalla Spagna, addirittura 2 dall'Islanda.
L'Italia scende in campo con 9 titoli (di cui "Le coccinelle" di Emanuela Pirelli nel concorso documentari e "Il mondo sopra la testa" di Peter Marcias in quello cortometraggi). Dall'Estremo Oriente arriveranno 10 film e dall'America Latina 15.

Nel concorso lungometraggi vi sar l'anteprima mondiale del cubano "Verde Verde" di Enrique Pineda Barnet, quella europea di "The Perfect Family" di Anne Renton con Kathleen Turner (Usa) e "Beauty" di Oliver Hermanus, film che il Sudafrica ha proposto come proprio candidato nella corsa agli Oscar, oltre al vincitore del Teddy Award alla Berlinale: l'americano "Keep the Lights On" di Ira Sachs.

Nel concorso documentari sono anteprima internazionale anche "Trans" di Chris Arnold (Usa) sull'identit di genere transgender e, nella stessa sezione, il vincitore del Teddy Award Doc a Berlino, "Call Me Kuchu", sulla infamante discriminazione dei gay in Uganda.

Anteprima europea per l'ospite d'onore Matthew Bourne, il danzatore e coreografo inglese, di cui il Festival presenter il film in 3D sul suo balletto "Il lago dei cigni".

11/03/2012, 10:00