I Viaggi Di Roby

Sei lungometraggi in lavorazione per
la Film Commission Torino Piemonte


Da Brizzi a Ficarra & Picone, tutte le produzioni che hanno scelto il Piemonte come sede di ripresa "primaverile".


Sei lungometraggi in lavorazione per la Film Commission Torino Piemonte
Sono sei le produzioni annunciate dalla Film Commission Torino Piemonte per le prossime settimane, sei lungometraggi che hanno scelto la regione sabauda come location e che saranno in lavorazione tra aprile e l'estate.

"I 13" di Riccardo Mazzone sarà girato nella tenuta dei laghi. Una produzione Pancreasfilm che prenderà il via il 4 aprile e si protrarrà per 4 settimane.

La trama. Torino, 1859. In una villa alcune persone della borghesia moderata dello stato sabaudo si riunisce per prendere decisioni chiave sul futuro del Paese. Il Piemonte è il cuore pulsante di una rivoluzione che opera alla corte di Vittorio Emanuele II, sotto la guida politica e diplomatica di Cavour. Banchieri, industriali, medici, intellettuali, riuniti nella fastosa villa, stabiliscono alleanze e muovono pedine sullo scacchiere europeo. Ognuno di loro ha intenti, scopi e interessi differenti, ma tutti sembrano accomunati da un rinnovato spirito patriottico. Ma non appena i commensali si siedono a tavola per la cena, nella villa irrompe un gruppo armato rivoluzionario di stampo socialista. I terroristi informano i 14 commensali che sotto il tavolo è stato piazzato un ordigno esplosivo, che si innescherà non appena qualcuno si alzerà dal tavolo. Quella che doveva essere una cena per tracciare il destino di un Paese, diventa una lotta per la sopravvivenza individuale.

Meno dettagli sono stati diffusi al momento su "Breve storia di lunghi tradimenti" di Davide Marengo (nel cast confermati solo Guido Caprino e Salvo Basile), una produzione Emme Group Produzioni che inizierà la lavorazione il 5 maggio e durerà due settimane.

"Romanzo di una strage" è il titolo provvisorio del lavoro di Marco Tullio Giordana con Kim Rossi Stuart, Pierfrancesco Favino e Laura Chiatti, prodotto da Cattleya. Il film di Giordana racconterà la strage di Piazza Fontana attraverso le indagini del commissario Calabresi. Via alle riprese il 16 maggio, previste 4/5 settimane di lavorazione in Piemonte.

"Ancora non c'è" è il titolo del nuovo film di Ficarra e Picone: produce Tramp Limited, il ciak sarà dato il 6 giugno e la lavorazione si protrarrà per 8 settimane.

Torna a Torino dopo "Maschi contro Femmine" e "Femmine contro Maschi" Fausto Brizzi, che girerà "Sex 3D", produzione WildSide che inizierà a metà giugno per 10 settimane. Nel cast confermato al momento solo Fabio de Luigi.

"Bambini in affitto (Pollicino nelle Alpi)" di Carlo Alberto Pinelli (produzione Metafilm e Paneikon) sarà in lavorazione da giugno per 7/8 settimane (quattro delle quali in Piemonte).

La trama. La profonda miseria in cui si dibattevano gli abitanti delle vallate della provincia di Cuneo alla fine del 1800, costringe una famiglia di montanari a cedere, per pochi spiccioli, il proprio figlio primogenito Cino, di soli dieci anni, ad un rozzo barrocciaio. Costui, all’inizio di ogni estate, trasporta su un grande carro, da Saluzzo al mercato francese di Barcelonnette, una decina di poveri bambini, destinati ad essere affittati per la stagione come pastorelli dai malgari delle valli dell’Ubaye e del Mercantour. Questa volta il carro ospita anche una bambina dalla pelle ambrata e dagli occhi vivacissimi, che il barrocciaio spera di collocare come servetta presso il parroco di uno dei villaggi francesi. La bambina si chiama Catlin ed è la figlia di una prostituta morta qualche tempo prima di tifo. Da qui prende le mosse la malinconica storia di Cino e Catlin.

15/03/2011, 17:29

Carlo Griseri