Sudestival 2020

L'importanza della terra per la vita umana ne
"Il Suolo Minacciato" di Nicola Dall'Olio


L'importanza della terra per la vita umana ne
E' un documentario importante "Il Suolo Minacciato" di Nicola Dall'Olio, prodotto da WWF e Legambiente Parma. E' importante soprattutto per le tematiche affrontate, quali lo sfruttamento del suolo, la cementificazione "selvaggia", lo sviluppo urbano e l'importanza della salvaguardi climatica ed ambientale della nostra terra.

Partendo dal caso emblematico della Food Valley parmense dove migliaia di ettari di suolo agricolo sono andati perduti a causa della dilagante espansione urbana ed infrastrutturale, Nicola Dall'Olio ci avverte della minaccia ambientale ed economica; anche grazie il montaggio di interviste ad esperti di livello nazionale e internazionale in materia di urbanistica, agricoltura e sostenibilit; a cui il suolo italiano sta andando incontro. "Ormai si costruiscono edifici solo per un valore di mercato tralasciando il vero valore del gelogico del territorio" afferma nel documentario Edoardo Salzano, esperto di urbanistica. Quasi come una profezia sembra la frase del protagonista del film "Le Mani sulla Citt" del 1963 di Francesco Rosi, "l'edilizia l'oro, non la terra", evocato nell'opera di Dall'Olio.

"Il Suolo Minacciato" si articola su vari piani d'indagine e si sviluppa verso il tema del consumo del suolo e della dispersione urbana, analizzandone costi e cause per poi proporre modelli alternativi di sviluppo urbano e di governo del territorio, anche alla luce delle esperienze maturate in altri paesi europei, quali la Germania e la Francia, o in piccoli Comuni italiani, come Cassinetta di Lugagnano (MI).

Nicola Dall'Olio, laureato in scienze geologiche e filosofia presso l'Universit degli Studi di Parma, dove ha conseguito il titolo di dottore di ricerca in ecologia; lavora per il Servizio Agricoltura della Provincia di Parma occupandosi dei rapporti tra agricoltura e ambiente, di pianificazione territoriale e di fonti energetiche rinnovabili. Dal dicembre 2007 , anche, presidente dell'Azienda Agraria Sperimentale Stuard e fa parte del comitato direttivo del WWF locale e membro di ASPO Italia (Associazione per lo Studio del Picco del Petrolio).

15/10/2010, 18:00

Simone Pinchiorri