Sudestival 2020

Note di regia di documentario "Per Questi Stretti
Morire (ovvero cartografia di una passione)"


Note di regia di documentario
"Mentre i miei medici per amore sono divenuti cosmografi, e io la loro mappa, che giaccio piatto su questo letto, perch possano mostrare che questa la mia scoperta sud-occidentale, per fretum febris, per morir per questi stretti, gioisco che in questi stretti io vedo il mio Occidente, poich seppur le loro correnti a nessuno concedano ritorno, che male potr farmi il mio Occidente? Come Occidente e Oriente in tutte le mappe piatte (e io ne sono una) son una cosa sola, cos la morte tocca la Resurrezione"" (John Donne 1623).
Del De Agostini non rimasto niente. Niente di personale. Non ci sono diari, taccuini, note, confessioni. Ci siamo spesso chiesti in questi tre anni di lavoro e indagini di cosa fosse fatto. Lunica risposta che abbiamo avuto unimmagine, questa dellUomo-Mappa. Lui il suo luogo, il luogo che ha amato, che pi che emblema simbolo metafora, ne il corpo. Quello che crediamo che si sia accartocciato su se stesso, ricongiungendo le due estremit della mappa e trovando il suo paradiso semplicemente nel senso della sua opera.

Giuseppe M. Gaudino e Isabella Sandri