CINECITTÀ SI MOSTRA
I Viaggi Di Roby

Note di regia del film "La Passione"


Note di regia del film
E’ stato per me un film molto personale, intimo, anche difficile da fare.
A dire il vero all’inizio questa storia non era nata per essere un film. Era semplicemente un racconto orale che ogni tanto mi capitava di fare.
Penso che sia per questo che ha un incedere più libero e caotico. Ma è proprio dal caos che questa storia trova un senso e alla fine anche una dignità.
Parla della paura di creare e del blocco che nasce da questo, ma anche di questo strano paese che sembra dover toccare ogni volta il fondo per trovare la forza e le idee per riscattarsi.
Alla fine sarà l’arte che salverà dalla catastrofe.
Nella “Passione” ci sono personaggi che sento molto vicini. Sono esseri che per sensibilità o inadeguatezza sono esposti più di altri alle difficoltà della vita. A volte fanno sorridere, a me per lo più commuovono.

Carlo Mazzacurati