Sudestival 2020

Liscio vince il Premio Migliore Film nella
sezione K 12 Alice nella Città


"Liscio" di Claudio Antonini vince nella sezione "K 12 Alice nella Città", sezione dedicata ai bambini.


Liscio vince il Premio Migliore Film nella sezione K 12 Alice nella Città
La premiazione di Liscio
Nella sezione "K 12 Alice nella Città" vince un lungometraggio italiano, "Liscio" di Claudio Antonini e soggetto di Marco Campogiani (Premio Solinas per "Tra due mari" nel 2004) con Laura Morante, Antonio Catania, Umberto Morelli ed i giovani attori Giorgia Brunaccini, Giordano Di Pietro ed Edoardo Baietti; prodotto da ASP in coproduzione con Dodici Dicembre. Il film narra la storia di Raul, un ragazzino di 12 anni, che vive con la madre, variopinta cantante di liscio.
La premiazione è avvenuta in Sala Petrassi, condotta da Gianluca Giannelli e Fabia Bettini, responsabili del festival. Prima della proiezione del film vincitore è stato osservato un minuto di silenzio per le vittime dell'incidente della metropolitana.
Sempre nella stessa sezione premi per "Just Like The Son" di Morgan J. Freeman ("Young Adult Alice nella Città"), "Celamy" di Julie Anne Meerschwam (Cortometraggi K 12) e "Junito" di Cesar De Leon (Cortometraggi Young Adult); "Azur e Asmar" di Michel Ocelot (Premio del Consiglio dei Bambini), "Vitus" di Fredi M. Murer (Premio del Pubblico Gioco del Lotto - Lottomatica); "Game Over" (K 12 Premio per il Miglior Cortoscuola Alice RaiSat Ragazzi) e "Acqua alla Gola" (Young Adult Premio per il Miglior Cortoscuola Alice RaiSat Ragazzi). Due le Mezioni Speciali: una per le campagne di vaccinazione in Africa attribuito all´associazione Nativo Onlus e una UNGARI-UNICEF a Michel Ocelot per il film Azur et Asmar.
Per la sezione letteraria vince il premio UNGARI-UNICEF Janna Carioli il libro “Nato Straniero”.

20/10/2006

Simone Pinchiorri