I viaggi di Roby
Antonio Albanese

10/10/1964
Olginate (Lecco), Italia

Antonio Albanese


Filmografia dal 2000:
in produzione » A Casa: regia, attore, soggetto, sceneggiatura
2017 » Mamma o Papà?: attore (Nicola)
2016 » L'Abbiamo Fatta Grossa: attore (Yuri Pelagatti)
2015 » Dobbiamo Parlare: Voce
2013 » L'Intrepido: attore (Antonio Pane)
2013 » La Sedia della Felicità: attore
2012 » To Rome with Love: attore (Luca Salta)
2012 » Tutto Tutto Niente Niente: attore (Cetto La Qualunque / Frengo Stoppato / Rodolfo Favaretto), soggetto, sceneggiatura
2011 » Qualunquemente: attore (Cetto La Qualunque), soggetto, sceneggiatura, musiche
2008 » Questione di Cuore: attore (Angelo)
2007 » Giorni e Nuvole: attore (Michele)
2007 » Manuale d'Amore 2: attore (Filippo - "Il Matrimonio")
2006 » doc Mattotti: partecipazione
2005 » La Seconda Notte di Nozze: attore (Giordano Ricci)
2004 » E' già Ieri: attore (Filippo)
2002 » doc Il Mondo alla Rovescia: Appunti sul Cabaret Milanese: partecipazione
2001 » Il Nostro Matrimonio è in Crisi: regia, attore, sceneggiatura
2000 » La Lingua del Santo: attore (Antonio)

Biografia:
Antonio Albanese nasce a Lecco il 10 ottobre 1964 e nel 1991 si diploma alla scuola d'Arte Drammatica Paolo Grassi di Milano. Tra il 1990 e il 1991 è in te atro, diretto da registi come Gabriele Vacis ( Tre Sorelle di Anton Cechov), Alfonso Santagata e C laudio Morganti ( Tamburi nella notte di Bertolt Brecht), Jesus Carlos Martin ( Caligola di Albert Camus) e Giampiero Solari ( Calapranzi di Harold Pinter ) ; negli stessi anni è autore e attore protagonista degli spettacoli Psicofarmaco (1990) e Uomo (1992) quest’ul timo scritto con Fabio Amato, Fabio Modesti, regia di G. Solari. Nel 1991 debutta sul grande schermo con Il viaggiatore cerimonioso per la regia di Giuseppe Bertolucci e l’anno successivo in televisione con il prog ramma di Ra i T re condotto da Paolo Rossi Su la testa . Nel 1993 è nel cast di Puccini Music Show di Francesco Freyrie regia di Daniele Sala e nello stesso anno è su Italia 1 con la trasmissione Mai dire gol. N el 1994 è protagonista con Vito e Tita Ruggeri d ello spettacolo teatrale Salone Meraviglia regia di D. Sala .

Dal 1994 al 1996 è in tournée con gli spettacoli Uomo e Salone Meraviglia. Nel 1996 t orna al cinema con il film di Carlo Mazzacurati Vesna va veloce e debutta come regista con Uomo d’acqua dolce. L’anno successivo porta in scena Giù al Nord , scritto dallo stesso Albanese, Michele Serra ed Enzo Sant in , collaborazione ai testi e regia di G. Solari e nel 1998 in terpreta il cortometraggio di Davide Marengo Dead Train Aringhe Sotto treno , abbinato nelle sale cinematografiche al film di Woody Allen Herry a pezzi ; sempre nel 1998 è tra i protagonisti della pellicola dei fratelli Taviani Tu ridi. Il 1999 lo vede tornare al cinema in qualità di regista e attore con il film La Fame e la S ete, all a cui sceneggiatura collabora Vincenzo Cerami e , a luglio dello stesso anno , è protagonista dell’opera buffa e inedita Buffa Opera Concerto apocalittico per Grilli, Margherite, Blatta e Orchestra scritta da Stefano Benni con musiche originali composte da Ennio Morricone e Luca Francesconi, presentata all’interno del Festival “Taormina Arte” e , in inverno , riprende la tournée teatrale dello spettacolo Giù al Nord. Nel 2000 è accanto a Fabrizio Bentivoglio nel film La lingua del Santo per la regi a di C. Mazzacurati e nel febbraio dell’anno successivo debutta alla Scala di Milano come interprete della celebre fiaba musicale Pierino e il lupo di Sergej Prokof’ev, con i professori d’o rchestra scaligeri diretti da Roberto Rizzi Brignoli, produzione Te atro a lla Scala .

Nel 2002 esce nelle sale cinematografiche Il nostro matrimonio è in crisi di cui è regista, interprete e sceneggiatore con V. Cerami e M. Serra e torna a teatro con Buffa Opera, atto unico per atto re orchestra e coro (Kammerton Vocal E nsemble) scritta da S. Benni e messa in musica da L. Francesconi, produzione Piccolo Teatro di Milano. L’anno successivo è in tv con Non c’è problema pr ogramma di Rai T re scritto con Andrea Sal erno, Andrea Purgatori, M. Serra, Gabriella Ruisi e Piero Guerr era, che diventa lo spettacolo teatrale Personaggi, (spettacolo che durante gli anni si arricchirà delle nuove maschere create da Antonio Alba nese) per la regia di G. Solari; nello stesso anno partecipa al documentario L'Uomo flessibile di Stefano Cons igli o, tratto dal Diario postumo di   crediti non contrattuali 9 un lavoratore flessibile di Luciano Gallino. Nel 2004 è sul grande schermo con E’ già ieri di Giulio Manfredonia; nel 2005 porta in scena Personaggi scritto con M. Serra e con la c ollaborazione di P. Guerrera, E. Santin e G. Solari che ne è anche il regista e vien e diretto, lo stesso anno, da Pupi Avati nella pellicola La seconda notte di nozze. È , inoltre, in scena con Psicoparty di A. Albanese e M. Serra, scritto con G. Solari, P. Guerrera e E. Santin per la reg ia di G. Solari. Sempre nel 2007 torna al cinema con due film: Manuale d’amore 2 regia di Giovanni Veronesi e Giorni e Nuvole di S ilvio Soldini. Dal 2007 al 2011 partecipa al programma di Rai T re Che tempo che fa. Nel 2009 esce nelle sale cinematografiche Questione di cuore di Francesca Archibugi del quale è protagonista insieme a Kim Rossi Stuart. Nello stesso anno debutta, al Teatro a lla Scala di Milano , nella regia lirica con Le convenienze ed inconvenienze teatrali , farsa in un atto, di Gaetano Donizett i, libretto di Domenico Gilardoni, direttore Marco Guidarini.

Nel 2010 è in tournée con lo spettacolo Personaggi scritto con M. Serra, P. Guerrera, E. Santin e con la collaborazione di G. Solari e nel 2011 è al cinema con il film Qualunquemente per la regi a di G. Manfredonia, nello stesso anno prende parte al film di W oody Allen To Rome with Love . Nel dicembre 2012 è nelle sale con Tutto Tutto Niente Niente , regia di G . Manfredonia.

Nel 2013 viene scelto da Gianni Amelio come protagonista di L’intrepido in concorso alla Mostra internazionale d’Arte cinematografica di Venezia.
(ultima modifica: 05/09/2013)