Alcolista il film
I viaggi di Roby

IDM Film Commission Alto Adige - Il bilancio 2016 in cifre


IDM Film Commission Alto Adige - Il bilancio 2016 in cifre
Un fondo di 5 milioni di euro a disposizione, oltre 500 i giorni di riprese sul territorio altoatesino, 25 i progetti finanziati tra film, documentari e serie TV di produzioni italiane e internazionali, 28 quelle che hanno girato in Alto Adige quest'anno creando opportunità di lavoro per molti professionisti e maestranze tecniche locali, oltre che per attori altoatesini e comparse. Oltre 30 invece i Festival a cui hanno partecipato film e documentari sostenuti da IDM e realizzati totalmente o in parte sul territorio; circa 20 gli eventi di formazione per professionisti e nuovi talenti locali organizzati in vari ambiti del settore audiovisivo e 4 le borse di studio assegnate a filmmaker altoatesini. Questo il bilancio molto positivo con cui IDM - Film Commission dell’Alto Adige chiude il 2016.

Tra i film realizzati quest’anno in Alto Adige c'è l'opera prima di Andrea De Sica "I figli della notte", prodotta da Vivo film con Rai Cinema, in co-produzione con la società belga Tarantula; il drammatico "Three Peaks", girato sulle Tre Cime di Lavaredo con protagonista la star internazionale Berenice Bejo insieme a Alexander Fehling, diretti da Jan Zabeil e prodotto da Echo Film in co-produzione con la tedesca Rohfilm; "Mister Felicità" la nuova commedia di Alessandro Siani che, tornato sul territorio dopo l'avventura de "Il Principe Abusivo", ha portato con sé sul set Diego Abatantuono e Carla Signoris, a produrla Cattleya con Rai Cinema, distribuita in sala dal 1° gennaio 2017 da 01 Distribution; "Kip e l’Uomo dei Ghiacci" film per famiglie con straordinari effetti speciali che ha effettuato le prime riprese quest'autunno e tornerà sul territorio nel 2017 per completarle, una produzione One More Pictures con Rai Cinema; la tragicommedia on the road "Finding Camille" (titolo provvisorio) di Bindu de Stoppani, prodotta dalla svizzera Hugofilm Productions e realizzata in lingua italiana con protagonsiti Luigi Diberti e Anna Ferzetti. E ancora "Alpenbrennen", film per ragazzi di Tobias Wiemann prodotto da helios sustainable films in co-produzione con la tedesca Lieblingsfilm e "Die Pfefferkörner und der Fluch des schwarzen Königs", primo lungometraggio nato dalla serie di gialli per bambini che ha avuto grande successo in Germania e prodotto dalla tedesca Letterbox Filmproduktion.

Numerose anche le case di produzione che hanno scelto l'Alto Adige per le riprese di documentari e serie TV. Per quest'ultimo genere ricordiamo la romana Lux Vide per la fiction di Rai Uno "Un Passo dal Cielo 4", dove ormai sono diventate icona le location altoatesine dell'alta Val Pusteria e l’austrica Allegrofilm per la lavorazione di "Endabrechnung", episodio altoatesino della serie poliziesca di successo dell’ORF Landkrimis, diretta da Umut Dağ.

25 sono invece i progetti finanziati da IDM nei 3 call del 2016. Tra i lungometraggi ha ricevuto un sostegno alla pre-produzione "La Guardia" (titolo provvisorio), prodotto da La Sarraz Pictures e che sarà diretto da Giulio Ricciarelli, il regista italo-tedesco che ha esordito con l’apprezzato "Il Labirinto del Silenzio". Altro progetto italiano che ha ottenuto un finanziamento per la pre-produzione è "Hogar" (titolo provvisorio), scritto e diretto da Maura Delpero, prodotto da Disparte in co-produzione con Vivo film e l’argentina El Campo Cine, che ha già vinto il premio ARTE al Forum di Co-produzione del 64° Festival de San Sebastiàn e la Menzione Speciale al Miglior progetto. La romana Kino Produzioni ha ricevuto un sostegno alla pre-produzione da IDM per "Sole" (titolo provvisorio), esordio al lungometraggio di Carlo Sironi, selezionato in questi giorni per partecipare alla 34a sessione di La Résidence, iniziativa della Cinéfondation del Festival de Cannes a sostegno di registi alla loro opera prima o seconda.

Tra i progetti di serie TV c'è "School of Champions" (titolo provvisorio), la cui sceneggiatura è stata scritta da Clemens Aufderklamm e sviluppata all’interno di RACCONTI #2, lo Script Lab annuale di IDM. A produrre la serie è la svizzera Catpics. Anche un altro progetto televisivo, la cui produzione ha ricevuto un sostegno da IDM, è nato quest'anno all’interno dello Script Lab altoatesino: si tratta della serie poliziesca "Back in Time" (titolo provvisorio), per la quale la Real Film sta lavorando alla pre-produzione e l'autrice tedesca Juliana Lima Dehne sta sviluppando la sceneggiatura.

Il 2016 ha visto anche la presenza di molti film e documentari sostenuti da IDM e girati in Alto Adige nel programma di importanti Festival italiani e internazionali, dove hanno ricevuto premi e attenzione positiva da parte della stampa. Alla 73. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia IDM è stata presente con ben 3 titoli: "Monte", primo progetto realizzato e prodotto in Italia dell’iraniano Amir Naderi, nella Selezione ufficiale Fuori concorso; "The Eremites" dell’altoatesino Ronny Trocker in concorso nella sezione Orizzonti e "Caffè" di Cristiano Bortone, Evento speciale nel programma delle Giornate degli Autori – Venice Days. "I figli della notte" di Andrea De Sica è stato invece l’unico italiano in concorso al 34° Torino Film Festival e "Il Nido" di Klaudia Reynicke è stato presentato al 69° Festival del Film di Locarno nella sezione Concorso cineasti del presente dedicata alle opere prime e seconde; questo solo per citare alcune delle oltre 30 manifestazioni dove sono state presentate opere sostenute dal fondo altoatesino e realizzate sul territorio.

Per il 2017 è stata riconfermata a IDM la gestione del fondo per le produzioni cinematografiche e televisive, messo a disposizione dalla Provincia Autonoma di Bolzano e finalizzato al sostegno delle produzioni realizzate totalmente o in parte sul territorio provinciale. Il fondo sarà destinato come finanziamento per la produzione e la pre-produzione. Per usufruirne è necessario che le produzioni reinvestano sul territorio almeno il 150% del contributo ricevuto. Le scadenze del 2017 per richiedere il finanziamento sono 3: 25 gennaio, 3 maggio e 27 settembre.
Oltre al sostegno finanziario e logistico delle produzioni, nel 2017 IDM riorganizzerà in Alto Adige alcune importanti attività e programmi annuali: la Film Conference INCONTRI (incontri.idm-suedtirol.com), lo Script Lab per serie TV RACCONTI (racconti.idm-suedtirol.com), il location Tour PLACES e le consulenze di FINAL TOUCH.

Proseguiranno inoltre le attività rivolte allo sviluppo dell'infrastruttura audiovisiva locale, grazie ad una costante professionalizzazione del personale, dei fornitori e dei servizi offerti. Nel 2016 sono stati organizzati da IDM circa 20 eventi di formazione nei vari ambiti del settore: seminari per professionisti, workshop per nuovi talenti, mentoring program con tutor esperti ed incontrinelle scuole promossi sulla piattaforma MOV!E IT! (http://www.movie-it.info/it) dedicata agli appuntamenti formativi nel campo dell'audiovisivo in Alto Adige. E sempre attraverso MOV!E IT! sono state inoltre assegnate da IDM 4 borse di studio ad altrettanti filmmaker altoatesini che avranno così la possibilità di approfondire le loro conoscenze all'estero in scuole di formazione altamente specializzate.

19/12/2016, 15:45