Ortigia Film Festival
I viaggi di Roby

I vincitori della quarta edizione del Vittoria Peace Film Fest


Premio Migliore Film
“Domani” di Cyril Dion
Motivazione: Perché, permette, attraverso un’analisi rigorosa e puntuale delle forti contraddizioni che segnano la nostra realtà, di avviare una riflessione sul futuro del pianeta, fortemente caratterizzata da elementi positivi che ci vedano protagonisti e non vittime.

Premio Migliore Documentario
“Balkan blues. Racconti da Mostar” di Lucio De Candia
Motivazione: Perché si propone di narrare la tensione artistica e sociale della città dopo una guerra feroce e fratricida. I protagonisti sono guidati dalla musica che rappresenta, grazie al suo linguaggio universale, uno strumento di riconciliazione, di tolleranza, e di armonia sociale e culturale.

Premio Speciale della Giuria
“La Felicità Umana” di Maurizio Zaccaro
Motivazione: Da sempre l’uomo insegue la felicità. Questo film ci aiuta a comprenderne i valori più remoti e autentici, mostrando che non sono utopistici, e ad indicarne dei nuovi in un mondo dominato dalla tirannia della finanza e del mercato».

Premio Migliore cortometraggio
“La Viaggiatrice” di Davide Vigore
Motivazione: Perché la sua storia rappresenta «un tema molto attuale nella nostra società: la vita, a volte sacrificata, delle badanti straniere che assistono gli anziani. Il corto è narrato con sensibilità e uno stile che valorizza la quotidianità del racconto senza cadere nella retorica.

17/12/2016, 09:41