Alcolista il film
I viaggi di Roby

VENEZIA 73 - I premi final Cut in Venice


VENEZIA 73 - I premi final Cut in Venice
Workshop di sostegno alla post produzione di film da Africa, Iraq, Giordania, Libano Palestina e Siria
I partner della quarta edizione di Final Cut in Venice (73. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia) hanno deciso di supportare i seguenti film in post produzione:

FELICITY / FÉLICITÉ di Alain Gomis (Francia/Senegal/Belgio)
Produttore: Arnaud Dommerc
ha ricevuto i seguenti premi:
- Sub-Ti Ltd. (Londra) offrirà fino a € 7,000 per la creazione di un master DCP e di sottotitoli italini o inglesi,
- Sub-Ti Access Srl (Torino) offrirà fino a € 7,000 per una versione accessibile ai disabili sensoriali,
- Rai Cinema offrirà € 5,000 per l’aquisizione dei diritti biennali di messa in onda,
- Organisation Internationale de la Francophonie (OIF) offrirà € 5.000 in rimborso di spese sostenute per la post-produzione

THE WOUND / ISIKO di John Trengove (Sudafrica/Germania/Francia/Olanda)
Produttore: Elias Ribeiro
ha ricevuto i seguenti premi:
- Mactari Mixing Auditorium (Parigi) offrirà fino a € 15.000 per realizzare il missaggio sonoro,
- Titra Film (Parigi) offrirà fino a € 10.000 per la color correction digitale, la creazione di un master DCP e i sottotitoli francesi o inglesi.

GHOST HUNTING / ISTIYAD ASHBA di Raed Andoni (Palestina/Francia/Svizzera)
Produttrice: Palmyre Badinier
ha ricevuto i seguenti premi:
- Laser Film (Roma) offrirà € 15.000 per color correction di un lungometraggio fino a 50 ore di lavoro (tecnico compreso),
- Festival International du Film d’Amiens offrirà la partecipazione ai costi di
realizzazione di un DCP.
OBSCURE / OTMAH di Soudade Kaadan (Siria/Libano)
Produttrice: Salma Kaf
ha ricevuto I seguenti premi:
- MAD Solutions offrirà marketing, pubblicità e distribuzione nel mondo arabo,
- Il Festival International de Films de Fribourg offrirà la partecipazione ai costi di
realizzazione di un DCP.

09/09/2016, 09:57