I viaggi di Roby

Cinema Corsaro: è "Les Éclats" il film a sorpresa


Cinema Corsaro: è "Les Éclats" il film a sorpresa
Il film sarà presentato il 2 settembre alle ore 23:00 circa alla Pagoda (Hotel Des Bains) alla presenza dell'autore e delle distributrici Paola Cassano e Caterina Renzi.

Il film entra a far parte della prima edizione di CINEMA CORSARO, la selezione indipendente ospitata dalle Giornate degli Autori – Venice Days in questa 69.a edizione della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. "Cinema Corsaro" si svolgerà alla Pagoda dal 2 al 6 settembre.

Les Éclats” (Ma gueule, ma révolte, mon nom)” di Sylvain George (Francia 2011, 84’) racconta dei migranti di Calais in attesa di saltare su una nave con il sogno di raggiungere l’Inghilterra. Les éclats ovvero i frammenti di voci, risate e rabbia; stralci di vocaboli, immagini e memoria. Parole che sembrano contemporaneamente vicine e lontane, quelle di ieri troppo simili a quelle che verranno domani. E poi le incursioni della polizia contro i manifestanti. Un film che mostra di cosa si compone la vita dei migranti, per comprendere e scegliere se va veramente tutto bene così.

Vincitore del premio Miglior Documentario Internazionale della 29° edizione del Torino Film Festival, “Les Éclats” ha le musiche originali di Diabolo e la voce narrante di Valérie Dréville, è stato prodotto da Noir Production, con il sostegno di CNC - Centre national du cinéma et de l'image animée, Parigi Fondazione Abbé Pierre, Parigi / Cooperativa Pionnière (LIBRE!) e sarà distribuito in Italia in autunno da Paola Cassano e Caterina Renzi con il progetto Les Éclats Italia che si basa sull’intuizione di trovare per il film la maggiore visibilità possibile organizzando una serie di singoli eventi e proiezioni in collaborazione con gli esercenti e gli operatori più attenti.

Cinema Corsaro decide di accogliere nella propria sezione “Les éclats” in vista della sua distribuzione italiana, un film radicale e davvero “corsaro” che sarà distribuito per la prima volta proprio nel nostro paese. Un film di un autore che presenta, sempre nella prima serata della rassegna anche un intenso work in progress del nuovo film in lavorazione “Vers Madrid”, dedicato alla nascita del movimento degli Indignados, come a comporre film dopo film una mappa delle tensioni profonde, delle speranze e delle lotte che attraversano i popoli e i paesi d'Europa.

"Le Giornate degli autori" – dichiara Giorgio Gosetti – "nel pieno rispetto dell’autonomia artistica di Cinema Corsaro, sono del tutto solidali con le distributrici di un film ‘difficile’ e che merita proprio per questo di essere sostenuto in ogni modo. Per questo motivo abbiamo accettato un ‘fuori programma’ anomalo, nonostante una prima versione del film abbia avuto il migliore successo al Torino Film Festival"

Sylvain George (1968, Vaulx-en-Velin), dopo aver concluso gli studi in filosofia, ha lavorato come assistente sociale fino al momento in cui ha deciso di provare a diventare un regista. Si è subito dedicato al cinema documentario, concentrandosi sul tema della migrazione. Nel 2005 ha esordito con la serie "Contrefeux 1 et 2: Comment briser les consciences? Frapper!", a cui sono seguiti altri due capitoli. Tra il 2005 e il 2008 ha girato i cortometraggi "No Border" (Aspettavo che scendesse la sera) e "N’entre pas sans violence dans la nuit".

Nel 2009 realizza "L’impossible - Pages arrachées" che viene invitato a partecipare a numerosi festival internazionali. "Qu’ils reposent en révolte (des figures de guerre)", il suo film documentario del 2010, gli vale nuovamente consensi e riconoscimenti, come il premio per il miglior film e quello della critica al festival argentino BAFICI e il premio della giuria al festival di Valdivia in Cile. A novembre dello stesso anno, grazie al sostegno del sito di critica cinematografica independencia.fr, il film esce nelle sale in Francia.

31/08/2012, 14:04

Video del giorno