Cine Contest
I viaggi di Roby

Ciak d'Oro, 4 premi ciascuno per "Habemus Papam" e "Noi credevamo"


Tre riconoscimenti anche per "Le Quattro Volte", migliori attori Rohrwacher, Rossi Stuart, Crescentini e Tirabassi


Ciak d'Oro, 4 premi ciascuno per "Habemus Papam" e "Noi credevamo"
I trionfatori della serata di consegna dei Ciak d'Oro 2011 sono "Habemus Papam" di Nanni Moretti e "Noi credevamo" di Mario Martone, entrambi vincitori di quattro premi.

I riconoscimenti assegnati dal mensile diretto da Piera Detassis, hanno eletto il lavoro di Moretti miglior film, miglior sceneggiatura, miglior manifesto e miglior colonna sonora.

"Noi credevamo" ha ottenuto le statuette come miglior regista, miglior scenografia, migliori costumi e miglior montaggio.

Miglior attrice Alba Rohrwacher per "La solitudine dei numeri primi" di Saverio Costanzo, miglior attore Kim Rossi Stuart per "Vallanzasca - Gli angeli del male" di Michele Placido.

L'opera prima migliore dell'anno è "La pecora nera" di Ascanio Celestini, che ha visto premiare anche il suo attore non protagonista, Giorgio Tirabassi, mentre l'attrice non protagonista migliore è Carolina Crescentini per "Boris - Il film".

"Le Quattro Volte" di Michelangelo Frammartino ha vinto per la miglior fotografia, il miglior suono in presa diretta e i migliori produttori.

"Inception" di Christopher Nolan
è stato il più votato per il Ciak d’Oro per il Miglior Film Straniero. Il Super Ciak d’Oro speciale è andato ad Antonio Albanese, mentre Personaggio dell’Anno è stata eletta Paola Cortellesi. A Gigi Proietti il Premio alla Carriera.

Il "Bello e invisibile" del 2011 è “Non è ancora domani (La Pivellina)” di Tizza Covi.

17/06/2011, 09:32